Di Maio al PD: Il macigno sui decreti sicurezza e l'attacco sul balletto nomi

"Non ha alcun senso parlare di modifiche ai decreti Sicurezza. Vanno tenute in considerazioni le osservazioni del Capo dello Stato ma senza modificare la ratio di quei provvedimenti". Lo ha detto il leader M5s, Luigi Di Maio, dopo l'incontro con il premier incaricato Conte. Poi la stoccata al Pd sul totoministri: "Normale che capiti sui media, ma che non contagi le forze politiche"