GOVERNO, E' STALLO SUI SOTTOSEGRETARI
GOVERNO, E' STALLO SUI SOTTOSEGRETARI

Le nomine dividono la maggioranza mentre Conte accelera sui migranti


 Nel governo è stallo sui sottosegretari. Il premier Giuseppe Conte aveva chiesto di chiudere la squadra entro oggi, ma le nomine non sono all'ordine del giorno del consiglio dei ministri del pomeriggio. I rumors raccontano di liti e malumori nella maggioranza; in pressing sarebbero soprattutto i 5 Stelle cui dovrebbero andare 22 poltrone. 18 quelle per il Pd, 2 a Leu. I nodi restano quelli su editoria e servizi. Intanto il presidente del consiglio  accelera sui migranti: convocato un vertice a Palazzo Chigi dopo il "patto" stretto ieri a Bruxelles sui ricollocamenti.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata