Governo, è scontro sul voto

È scontro aperto nel governo sul voto. Dopo aver rotto l’alleanza gialloverde, Salvini spinge da giorni per andare alle urne. "Non si perda tempo e non si facciano inciuci", dice il leader leghista in pressing sulle camere per un’immediata convocazione. Si rafforza nel frattempo l’asse Pd-M5s contrari al voto con Renzi che propone un governo istituzionale "per evitare l'aumento Iva ed esercizio provvisorio sul bilancio". Zingaretti però non ci sta: "Nessun accordicchio con i grillini", dice il segretario dem. E sulla fiducia a Conte spunta il lodo Grasso.