Governo, Di Maio: Mi dicono 'non litigate', ma 'quando ce vò, ce vò'

Milano, 25 apr. (LaPresse) - "Non posso accettare che un ministro vada a Verona a dire che la donna deve stare a casa. E anche se molte mamme mi fermano e mi dicono 'non litigate', come si dice a Roma, 'quando ce vò, ce vò'. Perché le parole di un ministro a volte educano e questo non è il mio modello educativo". Così il vicepremier e capo politico del M5S, Luigi Di Maio, durante un comizio a Perugia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata