Governo, Cottarelli accetta l'incarico
La lista dei ministri in tempi stretti. Carlo Cottarelli ha accettato, con riserva, l'incarico di formare il nuovo governo conferitogli dal Capo dello Stato Mattarella. "Mi presenterò in Parlamento con un programma che, se sarà votata la fiducia, porti all'approvazione della Legge di Bilancio e a nuove elezioni nel 2019", ha dichiarato Cottarelli che ha però avvertito: "In assenza di fiducia, il governo si dimetterebbe immediatamente e accompagnerebbe il Paese a elezioni dopo il mese di agosto". "Con me il governo manterrebbe una neutralità completa rispetto al dibattito elettorale", ha poi assicurato il premier incaricato che sui rapporti con Bruxelles ha chiarito: "Bisogna proseguire sulla strada di un dialogo costruttivo".