Governo, Conte: "Non ho velleità di avere un partito mio"

Il premier alla conferenza stampa di fine anno: "Rivolgo un appello ai parlamentari della maggioranza: rimanete nelle vostre forze politiche"

"In questo momento una frammentazione delle forze politiche che sostengono la maggioranza non fa bene all’azione di governo. Le manifestazioni critiche devono alimentare il dibattito interno alla singola forza politica". Così il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, nella tradizionale conferenza stampa di fine anno a Villa Madama. "Io non ho velleità di avere un partito o un gruppo di riferimento. Non è nelle mie corde e sarebbe una cosa diversa rispetto all’impegno che ho assunto di fronte agli italiani", ha sottolineato Conte, che poi ha aggiunto: "Non posso pensare che dei parlamentari possano usare il mio nome per costituire un gruppo. Se ci sono rivolgo loro un appello: rimanete nelle vostre forze politiche, non alimentate iniziative che vanno contro la stabilizzazione".