Governo, Conte: "Nessun ter, ho programma da realizzare"

Il premier in Calabria torna sugli attriti con Renzi e smorza i toni

"Sarebbe normale lavorare per il Conte ter? -Ma io sono qui per realizzare il programma per cui ho chiesto fiducia al parlamento e ai cittadini. Orizzonti futuri non mi appartengono". Così il premier Giuseppe Conte, parlando a Gioia Tauro per la presentazione del piano per il Sud. "Se mi fido di Renzi? Se io devo lavorare per realizzare il programma di governo, è una tale responsabilità che lo realizzerei mettendo da parte qualsiasi personalismo. Eventuali simpatie o antipatie non conterebbero, perché sono naturalmente portato a guardare il bene comune e l'interesse collettivo superiore", aggiunge il premier.