Governo, Barroso: Ho detto a Berlusconi che a Ue serve Italia stabile

Bruxelles (Belgio), 13 dic. (LaPresse) - "Ieri ho parlato con Berlusconi, lo conosco da tanti anni. Non vi darò i dettagli della nostra telefonata, ma a lui ho ribadito l'importanza di avere un'Italia stabile, che prosegua sulla strada delle riforme. Questo è cruciale per l'Italia e per l'Unione europea". Lo ha detto il presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso, in conferenza stampa a Bruxelles insieme al premier Mario Monti.

"ABBIAMO BISOGNO DI UNA ITALIA STABILE". "Sono fiducioso che le difficili scelte e in alcuni casi i sacrifici molto importanti degli italiani daranno i risultati sperati. La Commissione continuerà a sostenere l'Italia e la sua sfida. Questo è di importanza critica per l'Italia, ma anche per noialtri, perché l'Italia è una delle maggiori economie europee e anche una delle più importanti economie del mondo. Abbiamo bisogno di una forte e stabile Italia in Europa. Lo ha detto il presidente della Commissione Ue Josè Manuel Barroso, dopo un faccia a faccia col premier Mario Monti oggi a Bruxelles.

"NESSUN COMPLOTTO E NESSUNA SOLUZIONE MAGICA". "Non c'è ragione di pensare - ha sottolineato, rispondendo alle accuse di Berlusconi - che la difficile situazione attuale dell'Italia sia stata creata da altri o che possa essere risolta altri o che ci sia qualche sorta di soluzione magica. Non c'è alternativa a continuare le riforme e il consolidamento. Questo è vero per tutti i Paesi e l'Italia non fa eccezione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata