Governo, 1 mln e 750mila euro per interventi umanitari in Iraq

Roma, 20 giu. (LaPresse) - Il ministro degli Esteri Federica Mogherini ha disposto in raccordo con il viceministro Lapo Pistelli e tramite la direzione generale della Cooperazione allo sviluppo stanziamenti per 1 milione e 750mila euro destinati a progetti di emergenza per fare fronte alla gravissima crisi umanitaria in Iraq. Un intervento, con un contributo italiano di 500mila euro, sarà realizzato attraverso l'Organizzazione mondiale della sanità e contribuirà a portare immediata assistenza sanitaria alle decine di migliaia di civili sfollati dall'area di Mosul. In particolare, si prevede la fornitura di medicinali e una campagna di vaccinazione, il rafforzamento dei servizi sanitari di base nel governatorato di Ninive, la sorveglianza epidemiologica e l'educazione all'igiene.

Inoltre, l'Italia sosterrà con un contributo di 250mila euro al Programma alimentare mondiale la distribuzione per i prossimi due mesi di cibo e di razioni alimentari a 43mila sfollati interni del governatorato di Ninive. Le due iniziative si aggiungono a un intervento imminente da 1 milione di euro, attraverso ong italiane presenti in Iraq, per attività nel campo della sanità e dell'istruzione a favore dei rifugiati, in gran parte provenienti dalla Siria, ospitati nei campi profughi dei governatorati di Erbil, Dokuk e Suleymania.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata