Giustizia, Renzi: Fra politici e magistrati serve rispetto
Il premier interviene dopo le frasi del presidente Anm, Davigo. Grillo lo difende

 "Tutti i giorni leggo polemiche tra politici e magistrati. Un film già visto per troppi anni. Personalmente ammiro i moltissimi magistrati che cercano di fare bene il loro dovere. E anche i moltissimi politici che provano a fare altrettanto. Il rapporto tra politici e magistrati deve essere molto semplice: il politico rispetta i magistrati e aspetta le sentenze". Cosi' il premier Matteo Renzi nella sua enews. "Il magistrato applica la legge e condanna i colpevoli. Io rispetto i magistrati e aspetto le sentenze. Buon lavoro a tutti", dice ancora, commentando le dichiarazioni del neo presidente dell'Anm,Piercamillo Davigo.

Ieri Davigo aveva attaccato: "La classe dirigente di questo Paese quando delinque fa un numero di vittime incomparabilmente più elevato di qualunque delinquente da strada e fa danni più gravi", aggiungendo che "I politici non hanno smesso di rubare. Hanno smesso di vergognarsi". 

Sul caso è interventuto anche Beppe Grillo in difesa del magistrato: "Il giudice Davigo non è contro il governo, è contro i corrotti. Se le cose coincidono la colpa non è di Davigo", scrive su Twitter il leader del M5S.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata