Giustizia, M5S: No a Orlando dopo dibattito, fa riforma con Berlusconi

Roma, 27 ago. (LaPresse) - "La decisione di non andare dal Ministro Orlando é frutto di un dibattito interno al M5S (compresi, naturalmente, Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio)". È quanto si legge in una nota dei parlamentari M5S componenti delle commissioni Giustizia di Camera e Senato. "I giornali - aggiungono - dovrebbero concentrarsi sull'indecente patto con cui Renzi ha consegnato la giustizia nelle mani di Berlusconi invece di preoccuparsi di come maturano le decisioni del M5S! A differenza di Pd e Forza Italia, i parlamentari del M5S sono persone che si confrontano e discutono liberamente. Altrove preferiscono affidarsi a due persone che si incontrano in una stanza e decidono per tutti!".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata