Giustizia, dl intercettazioni: pm decide se rilevanti o meno

Roma, 21 dic. (LaPresse) - La scelta delle intercettazioni rilevanti o meno "non sarà più solo della polizia giudiziaria, ma rientrerà nella sfera decisionale del pubblico ministero". E' questo uno dei punti principali del dl intercettazioni, approvato oggi dal Cdm. Gli avvocati potranno estrarre copia delle intercettazioni rilevanti e, nel nuovo testo, il giornalista che pubblica l'intercettazione non rischia più di essere incriminato per violazione di segreto d'ufficio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata