Giornalisti, Di Battista: Non mi riferivo a tutti, Renzi li cacciava

Roma, 16 nov. (LaPresse) - "Berlusconi e Renzi cacciavano i giornalisti. Io sono un libero cittadino quindi esprimo il mio pensiero, ma non mi sono mai sognato di fare generalizzazioni. Ho detto che chi ha attaccato la Raggi definendola una sgualdrina ha compiuto un atto di prostituzione intellettuale. Ho utilizzato un termine forte perché a volte il turpiloquio consente di fissare un concetto. Non mi riferivo affatto a tutti i giornalisti, lo hanno capito anche i bambini". Così Alessandro Di Battista (M5S) in collegamento dal Nicaragua con Accordi & Disaccordi, nella puntata che andrà in onda questa sera 22.45 sul canale Nove di Discovery Italia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata