Giannini: Ora tocca a università, più autonomia e meno burocrazia

Roma, 14 mar. (LaPresse) - Dopo la riforma della scuola, appena approvata dal Consiglio dei ministri, "dovremo occuparci dell'università, che già aveva avuto una complessa riforma della sua architettura, ma che ha ancora bisogno di trovare slancio. Anche lì la parola magica è: autonomia". Lo afferma il ministro dell'Istruzione Stefania Giannii in un'intervista a 'Il Messaggero' spiegando che, anche se nelle università c'è già autonomia, "resta ancora una pesantezza burocratica, ci sono ampi margini di miglioramento. Non credo che la mia missione sarà finita dopo la riforma della scuola".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata