Gentiloni: "Inaccettabile screditare le istituzioni"
Paolo Gentiloni preoccupato per le ultimi sviluppi del caso Consip. Alla Festa dell'Unità a Imola il premier avverte: " E' inaccettabile screditare le istituzioni" con riferimento alle presunte pressioni dei due ufficiali dei carabinieri, Scafarto e De Caprio sulla pm di Modena Lucia Musti, per arrivare fino a Renzi, raccontanti dalla procuratrice al Csm. "Ho fiducia che all'interno delle istituzioni ci siano gli anticorpi per evitare questi comportamenti", aggiunge il presidente del Consiglio che poi fa il punto sull'azione del suo governo: in 9 mesi abbiamo fatto il nostro dovere con dignità. E sullo Ius Soli: lavoreremo per l'approvazione al Senato.