Genova, Toti: Piromani sono terroristi dell'ambiente
Il governatore ha fatto un sopralluogo all'incendio di Pegli

"Serve un'azione speciale contro chi appicca il fuoco che deve essere considerato come un vero e proprio terrorista dell'ambiente che distrugge un patrimonio importante e di tutti che va difeso come se fosse sotto attacco. Occorre punire in modo esemplare i responsabili degli incendi e innescare un percorso virtuoso di prevenzione non facile e anche oneroso, viste le dimensioni del nostro patrimonio boschivo". Lo ha detto il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti nel corso del sopralluogo effettuato questa mattina a Pegli, insieme all'assessore regionale alla Protezione Civile, Giacomo Giampedrone e all'assessore allo Sviluppo Economico, Edoardo Rixi, nei presso dell'incendio divampato sulle alture.

"Vedremo come evolverà nelle prossime ore la situazione; ora ci preoccupa particolarmente l'incendio su Pegli, dove sono impegnate numerose squadre. A questo proposito - ha aggiunto Toti - bisognerà ovviamente indagare e scoprire le responsabilità di quello che è successo, credo che servano leggi speciali per chi provoca questi disastri, i piromani vanno considerati come terroristi dell'ambiente". "E' evidente - ha aggiunto Toti - che la Regione Liguria sta lavorando anche per cercare di rimediare a una serie di tagli del Governo che giustamente i Vigili del Fuoco lamentano. Stiamo infatti costruendo una Centrale operativa unica in cui lavorano insieme Protezione civile e l'antincendio boschivo. Ci auguriamo pertanto che la nostra centrale operativa serva a mitigare le scelte del Governo di accorpamento dei vari corpi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata