Gelmini: Salvini leader? Solo Berlusconi può tenere unito centrodestra

Roma, 1 mar. (LaPresse) - "Più vedo e sento Salvini e più mi convinco che l'unico leader del centrodestra è Berlusconi, il solo che si preoccupa di tenere unita la coalizione. Comunque il funerale di Silvio è stato più volte celebrato, senza che lui si sia mai presentato: quello striscione, in questo senso, porta bene". Così l'esponente di Forza Italia ed ex ministra dell'Istruzione, Maria Stella Gelmini, intervistata da Repubblica, a proposito della manifestazione di ieri della Lega Nord a Roma a piazza del Popolo.

In merito invece all'aggressione subita dai giovani forzisti durante la manifestazione 'Renzi a casa', Gelmini non ha dubbi: "Brutto episodio. Non credo sia stato ispirato dai vertici della Lega, ma delle due l'una. O Salvini sta bruciando tutti i ponti politici con gli alleati, oppure il suo messaggio arriva in modo distorto ai militanti. In entrambi i casi, c'è qualcosa che non va". I sondaggi vanno a favore del leader del Carroccio ma Gelmini sottolinea che "bisogna vincere le elezioni. Noi preferiamo la Lega di Maroni e Zaia, siamo lontani da Marine Le Pen" e poi "con i "vaffa" di piazza del Popolo sembra il primo Grillo. Invece Forza italia è una forza europeista, noi non rincorriamo la Le Pen. Siamo nel Ppe, cerchiamo di spiegare che cosa va fatto per raddrizzare un barca alla deriva". Secondo Gelimini, infatti, "se Salvini si preoccupa solo di aumentare i consensi al suo partito, in questo modo porta l'intero centrodestra alla sconfitta. Perché c'è anche un altro volto della Lega, quella di Maroni e Zaia. Una Lega non alleata con CasaPound, ma che pensa alla realtà delle piccole imprese, delle partite Iva, dei cittadini che non ne possono più delle tasse della sinistra. Oggi il messaggio è troppo confuso".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata