Gasparri: Se Pd va male non affonderemo il coltello

Roma, 27 mag. (LaPresse) - Al Governo "ci siamo tutti", impossibile che qualcuno non resti deluso. Parola di Maurizio Gasparri, intervistato dal 'Corriere della Sera'. Secondo Gasparri, in ogni caso, l'esecutivo non rischia contraccolpi dal voto di Roma. "Sono state elezioni strane - ha detto Gasparri - il Pd sconta un disagio pesante dei suoi elettori verso le vicende che hanno portato al governo e un candidato come Marino estraneo alla città. Capiamo tutto, rispettiamo il loro travaglio, non affondiamo il coltello, tutt'altro, e speriamo che non ci siano contraccolpi".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata