Gaffe sui giovani, presentata mozione di sfiducia per Poletti
Attacco da parte delle opposizioni al ministro del Lavoro: "Comportamento totalmente inadeguato"

Il Paese non soffrirà se certi giovani sono emigrati all'estero, meglio fuori dai piedi. Una battuta infelice che potrebbe costare cara al ministro del Lavoro Giuliano Poletti. E' stata infatti depositata al Senato una mozione di sfiducia nei suoi confronti, firmata dai senatori di Sinistra Italiana, del M5S, della Lega e di alcuni senatori del Gruppo Misto. Il ministro, si legge nella mozione, "ha nelle ultime settimane dato riprova di un comportamento totalmente inadeguato al suo ruolo, esprimendosi in più di un'occasione con un linguaggio discutibile e opinioni del tutto inaccettabili".
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata