Franceschini (Pd): Basta superiorità, dialogare con Berlusconi

Roma, 6 apr. (LaPresse) - "Nessuno supera il 30%. Se si vuol dare un governo al Paese, in questa fase si debbono accettare forme di collaborazione". Lo afferma il deputato ed ex segretario del Pd Dario Franceschini in un'intervista sul Corriere della Sera, spiegando che l'unica strada percorribile è quella di "uscire dall'incomunicabilità" e precisando: "Ci piaccia o no, gli italiani hanno stabilito che il capo della destra, una destra che ha preso praticamente i nostri stessi voti, è ancora Berlusconi. È con lui che bisogna dialogare". Franceschini fa autocritica nei confronti del suo partito: "Se noi intendiamo mettere davanti l'interesse del Paese, dobbiamo toglierci di dosso questo insopportabile complesso di superiorità, per cui se l'avversario ti piace ci parli, altrimenti non ci parli nemmeno. Il leader della destra è ancora Berlusconi, e la sua sconfitta deve avvenire per vie politiche".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata