Fontana: Lombardia va lasciata libera, indagine per destabilizzare

Milano, 27 lug. (LaPresse) - "Concluso il mio intervento in Consiglio regionale, ho ricostruito i fatti e lo spirito responsabile con cui abbiamo reagito all'emergenza Covid, che è ben lontano dal travisamento mediatico di queste ore. Da avvocato ho studiato anni di diritto, mi rattrista vedere come da 72 ore sono emersi particolari di indagine, elementi che in pochi potevano conoscere e che temo siano finalizzati a destabilizzare un solido governo regionale e non di certo per giungere ad una verità processuale. Intendo guidare con orgoglio, con rinnovato entusiasmo e con immutata responsabilità questa Regione guardando al futuro, guardando all'autonomia non come mera concessione ma come diritto costituzionale. La Lombardia è libera e come tale va lasciata". Così il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, su Facebook.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata