Fondi russi a Lega, Salvini: "Gli italiani sono stufi, non parlo di spie russe"

"Non abbiamo chiesto o visto o preso un euro di finziamento dall'estero. Sono stufo di ripeterlo e penso che lo siano anche gli italiani. Non commento le non notizie". Così il vicepremier Matteo Salvini dopo l'incontro con le parti sociali al Viminale, in conferenza stampa, parlando dei presunti fondi russi alla Lega. "Io parlo di vita reale, non parlo di spie russe", ha aggiunto il ministro dell'Interno che poi sul premier Conte ha detto: "Non mi turba l'atteggiamento di Conte, se uno ha la coscienza pulita...", anche perché il caso Russia "è una vicenda così surreale che non sto neanche spendendo energie per cercare di capire cosa dire: non c'è niente da dire".