Folla davanti a palazzo Chigi

Roma, 12 nov. (LaPresse) - Le imminenti dimissioni del premier Silvio Berlusconi hanno portato centinaia di persone davanti palazzo Chigi. Centinaia di persone che attendevano sull'uscita posteriore del palazzo del Governo hanno ricorso l'auto di Berlusconi, quando è uscito, che a sirene spiegate si è fatta strada tra la folla per muoversi verso palazzo Grazioli. Dimissioni, te ne vai o no te ne vai sì o no?". Sono le urla in coro di centinaia di persone in piazza Colonna.

Intanto anche davanti al Quirinale si sono radunate centinaia di persone per festeggiare la fine del governo. Un gruppo di coriste è in piazza davanti al palazzo e sta provando un 'Alleluja'. Anche una orchestra con violini, violoncelli, altri archi e fiati, con una decina di suonatori, si è presentata, con tanto di leggi per gli spartiti. Su Facebook è stato convocato un appuntamento di suonatori intitolato "resistenza musicale permanente". "Siamo qui perchè sono stati troppi anni senza aria", spiega ai microfoni di SkyTg24, una delle coriste. "Ci stiamo preparando - annuncia - per quando sfilerà qui davanti con le auto".

Tensioni al sit-in a via del Corso si sono registrate con l'arrivo di un gruppo di militanti dell'organizzazione di estrema destra, Forza nuova. Centinaia le persone che hanno "respinto" l'arrivo del gruppetto composto da circa dieci persone che sono arrivate in piazza con le bandiere nere e rosse di Fn. Le forze di polizia monitorano la situazione senza intervenire.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata