Foibe, Conte: "Risanare ferita inferta e riannodare filo memoria"

Il premier alle celebrazioni in Senato del 'Giorno del Ricordo'

"Oggi siamo qui per risanare la ferita inferta a quelle genti e ai loro discendenti, per chiedere ancora scusa per l’oblio che ha 'inghiottito' per decenni questa sciagura nazionale. Così il premier Giuseppe Conte, durante la celebrazione in Senato del 'Giorno del Ricordo' delle Foibe. "Siamo qui per ricordare e per riannodare il filo di una memoria spezzata, ma soprattutto per conservarla e trasmetterla alle nuove generazioni", ha aggiunto il presidente del Consiglio.