Firme false, Grillo contro deputati coinvolti: Vanno sospesi
Il fondatore interviene dopo le frasi sul candidato a sindaco espresse dagli indagati Nuti, Di Vita e Mannino

"In seguito alle dichiarazioni dei portavoce sospesi dal MoVimento 5 Stelle Nuti, Mannino e Di Vita riportate dai giornali, in cui viene attaccato il candidato sindaco del MoVimento 5 Stelle a Palermo e in cui vengono fatte considerazioni sulla magistratura che non coincidono con i nostri principi, verrà chiesto ai probiviri di valutare nuove sanzioni oltre a quelle già applicate. Ho anche chiesto ai capigruppo del MoVimento 5 Stelle di raccogliere le firme dei parlamentari necessarie per indire la votazione dell'assemblea dei parlamentari per procedere anche alla sospensione temporanea dal gruppo parlamentare dei sospesi, fino a che sarà in vigore la loro sospensione dal MoVimento 5 Stelle come già stabilito dai probiviri!". Così Beppe Grillo su Facebook in qualità di garante del M5S in merito ai parlamentari Cinquestelle coinvolti nell'inchiesta di Palermo sulle presunte firme copiate.
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata