Firenze, inchiesta su fatture false: a processo genitori di Renzi
Due i movimenti sospetti che riguarderebbero studi di fattibilità incaricati da Tramor srl alle società Party ed Eventi 6 nel 2015

Il gup del tribunale di Firenze, Silvia Romeo, ha rinviato a giudizio Tiziano Renzi e Laura Bovoli, genitori dell'ex premier Matteo Renzi. Entrambi dovranno rispondere dell'accusa di emissione di fatture false da parte di loro società.

Nell'ambito dello stesso procedimento, è stato rinviato a giudizio anche l'imprenditore Luigi Dagostino, accusato di emissione di fatture false e truffa. Le fatture sospette, secondo gli inquirenti, sarebbero due, da 20.000 e 140.000 euro più Iva, e riguarderebbero studi di fattibilità incaricati da Tramor srl, società di gestione dell'outlet della moda The Mall di Reggello (Firenze) alle società dei Renzi, Party ed Eventi 6 nel 2015.

Sempre secondo l'accusa, tali operazioni risulterebbero inesistenti. Luigi Dagostino era amministratore della Tramor all'epoca dei fatti. La prima udienza del processo è stata fissata per il 4 marzo 2019.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata