Fca, Renzi: 1000 posti lavoro entro il 2018 tra Cassino e Pomigliano
L'annuncio in occasione della presentazione della nuova 'Giulia' a palazzo Chigi

"Cassino c'è, con tutto l'orgoglio, la competenza e la tenacia dei lavoratori e le lavoratrici. E c'è Pomigliano d'Arco. Con i lavoratori che passeranno tra 4300 a 7700 entro il 2018, abbiamo anche il bollo di Marchione. Un migliaio di posti di lavoro in più tra Cassino e Pomigliano d'Arco". Questo l'annuncio del presidente del Consiglio, Matteo Renzi, che ha ricevuto nel cortile di palazzo Chigi, il presidente di Fca, John Elkann, e l'amministratore delegato, Sergio Marchionne, in occasione della presentazione della nuova 'Giulia'.

"Esprimo tutta la gratitudine del Governo per tutti gli investimenti che Fca sta facendo in Italia", quello dell'automobile "è il settore che sta trainando l'economia. I segnali positivi vengono da questo settore. Oggi è un giorno di festa ed entusiasmo", ha aggiunto Renzi.

L'IRONIA DI RENZI. "Oggi ho avuto un upgrading della mia carriera politica, da venditore di pentole a venditore di macchine", scherza il premier durante la presentazione.

RIDUZIONE CIG. "Il piano produttivo sta avendo riscontri anche sotto il profilo occupazionale: relativamente alto sviluppo e alla produzione delle nuove Alfa Romeo, oltre alle circa 700 nuove assunzioni già effettuate, si verificherà un'importante riduzione della Cassa integrazione nei vari poli produttivi coinvolti", si legge in un comunicato di Fca distribuito in occasione della presentazione a palazzo Chigi della nuova Giulia.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata