Fassina: Voto a ottobre è scenario B, rischio deriva democrazia

Roma, 6 giu. (LaPresse) - "La situazione è sempre più grave e il Parlamento non può tirare a campare. Se non dà presto risposte, la democrazia andrà alla deriva". Così Stefano Fassina, responsabile economico del Pd in un'intervista al 'Corriere della Sera', a 48 ore dalla sua altra intervista choc in cui ipotizzava un ritorno alle urne già a ottobre, ipotizza scenari ancora più apocalittici. Il voto anticipato è l'ipotesi B per Fassina, che si potrà evitare solo "riducendo le tasse, risolvendo il problema degli esodati e cambiando la legge elettorale".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata