Expo, Maroni: Faremo di tutto perché sia mafia free

Monza, 7 lug. (LaPresse) - Quella contro le infiltrazioni mafiose nelle opere di Expo 2015 "è un'attenzione che abbiamo. Da ministro dell'Interno avevo costituito il gruppo specializzato di investigazione; in Regione abbiamo un comitato di controllo sui cantieri". Lo ha detto il governatore Roberto Maroni a margine della manifestazione 'Verso Expo 2015' a Monza a cui partecipano anche il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e il presidente del Consiglio Enrico Letta. "L'attenzione è massima - ha concluso - questo deve essere l'impegno delle istituzioni perché Expo sia Mafia Free".

Arrivando all'evento Maroni ha inoltre sottolineato che "serve assolutamente una deroga al patto di stabilità per i comuni interessati perché i soldi ci sono ma non possono essere spesi". Per Maroni "serve un'attenzione per la Lombardia, per Expo" e se si vuole che la manifestazione faccia da volano per l'economia italiana "il governo deve allargare i cordoni della borsa, le maglie del patto di stabilita e considerare da qui al 2015 la Lombardia, Milano e i comuni interessati come una zona franca da molti vincoli di bilancio che oggi ci sono, altrimenti il percorso è in salita". "Abbiamo chiesto l'aiuto del governo - ha concluso Maroni - c'è disponibilità ne discuteremo nei prossimi giorni".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata