Ex Ilva, Conte: "Scudo penale non è dovuto"

"Non è ancora chiaro quello che farà Mittal. Quindi ben venga l'incontro che, però, vi anticipo, non potrebbe essere risolutivo. Siamo disponibili ad avviare un negoziato, ma col presupposto che l'atto di dismissione venga messo da parte e che ci sia la volontà di mantenere gli impianti". Così il premier, Giuseppe Conte, risponde ai cronisti in conferenza stampa dopo l’incontro con il sindaco di Milano Giuseppe Sala e la Giunta municipale a Palazzo Marino. "Lo scudo penale per Mittal è un elemento che potremmo andare a considerare, ma non è dovuto. Se c'è da Mittal una disponibilità a discutere, a proseguire nel risanamento e a salvaguardare la produzione dell'impianto, mi siedo cento volte al tavolo", ha precisato il premier.