Europee, le agevolazioni per gli elettori in viaggio

Roma, 20 mag. (LaPresse) - Gli elettori chiamati a votare domenica 25 maggio che, per recarsi nel proprio seggio, dovranno spostarsi sul territorio italiano o che arriveranno dall'estero, avranno agevolazioni e sconti su biglietti ferroviari, marittimi, autostradali ed aerei. Le stesse agevolazioni, ricorda il ministero dell'Interno, saranno valide anche per l'eventuale turno di ballottaggio per l'elezione dei sindaci domenica 8 giugno (anche lunedì 9 giugno in Sicilia).

PER CHI VIAGGIA IN TRENO. Per chi si recherà in treno nel proprio Comune di appartenenza, Trenitalia concederà sconti del 60% sul biglietto andata-ritorno di seconda classe per quanto riguarda i treni regionali e del 70% per tutti gli altri treni del servizio nazionale (Frecciarossa, Frecciargento, Frecciabianca, Intercity e Treni Notte) e per il servizio cuccette. I biglietti possono essere rilasciati dietro esibizione della tessera elettorale e di un documento d'identità, per l'andata è sufficiente esibire un'autodichiarazione. I biglietti hanno una validità di 20 giorni: per il viaggio di andata, dal decimo giorno antecedente il giorno di votazione (incluso) e per il viaggio di ritorno fino alle ore 24 del decimo giorno successivo a quello di votazione (escluso). In ogni caso il viaggio di andata deve essere completato entro l'orario di chiusura delle operazioni di votazione e quello di ritorno non può avere inizio se non dopo l'apertura del seggio elettorale.

Chi vive all'estero può usufruire della tariffa Italian Elector. Il viaggio di andata può essere effettuato al massimo un mese prima del giorno di apertura del seggio e quello di ritorno al massimo un mese dopo il giorno di chiusura del seggio stesso. Per usufruire dello sconto è necessario presentare la tessera elettorale, la cartolina di avviso o la dichiarazione del consolato.

Anche Ntv (Italo) applica una riduzione del 60% sul prezzo del biglietto che può essere utilizzato solo per viaggiare in ambiente Smart, con le offerte Base, Economy e Low Cost. Gli elettori inoltre per poter usufruire dell'agevolazione dovranno esibire al personale di Ntv addetto al controllo del treno: nel viaggio di andata un documento di identità, la propria tessera elettorale o una dichiarazione sostitutiva attestante che il biglietto agevolato è stato acquistato per recarsi presso la località della propria sede elettorale di iscrizione, al fine di esercitare il diritto di voto; nel viaggio di ritorno, la tessera elettorale con il timbro del voto. I biglietti agevolati, nominativi, dovranno essere utilizzati esclusivamente dal 18 maggio al 1° giugno 2014.

PER CHI VIAGGIA IN NAVE. Per chi torna nel Comune in cui è iscritto alle liste elettorali in nave, Tirrenia e Siremar applicano uno sconto del 60% sulla tariffa ordinaria. Se l'elettore ha già la tariffa scontata residenti si sceglie questa al posto di quella elettori, a meno che la seconda non sia più vantaggiosa. L'agevolazione si applica sia in prima sia in seconda classe, ha una validità di 20 giorni e viene accordata all'andata dietro presentazione della documentazione elettorale e di un documento di riconoscimento, al ritorno mostrando la tessera elettorale timbrata.

PER CHI VIAGGIA IN AUTO. Le autostrade saranno totalmente gratuite solo per gli elettori residenti all'estero che dovranno esibire direttamente presso il casello autostradale la tessera elettorale o, in mancanza, la cartolina-avviso inviata dal Comune di iscrizione elettorale o la dichiarazione dell'Autorità consolare attestante che il connazionale interessato si reca in Italia per esercitare il diritto di voto, e un documento di riconoscimento. Al ritorno dovranno esibire, oltre al passaporto, anche la tessera elettorale timbrata. Le agevolazioni saranno accordate, per il viaggio di andata dalle ore 22 del quinto giorno antecedente il giorno d'inizio delle operazioni di votazione e per il viaggio di ritorno fino alle ore 22 del quinto giorno successivo a quello di chiusura delle operazioni di votazione.

PER CHI VIAGGIA IN AEREO. Le agevolazioni per chi si reca nella città dove deve votare con l'aereo arrivano al 40% per il biglietto andata-ritorno, solo con la compagnia Alitalia. I voli vanno fatti fra il 18 maggio e il 1 giugno. Al momento dell'acquisto, del check-in e dell'imbarco si devono mostrare tessera elettorale o documento sostitutivo e documento di identità, al ritorno la tessera deve essere timbrata.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata