Enrica Lexie, Alemanno: Nostra diplomazia non basta, intervenga Onu

Roma, 31 mar. (LaPresse) - "E' necessario chiedere a tutti gli alleati un grande solidarietà: non basta la nostra diplomazia, ci vuole quella europea, della Nato e un impegno da parte dell'Onu". Così il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, in merito alla vicenda dei due marò italiani detenuti in India perché accusati di aver ucciso due pescatori quando si trovavano a bordo della nave Enrica Lexie. "Se tutto questo non avverrà - ha aggiunto Alemanno - noi dobbiamo avere il coraggio di mettere in discussione la nostra partecipazione alle missioni di pace: se i nostri soldati non sono difesi nei momenti del rischio, non sono neanche utili nelle missioni". Alemanno ha poi aggiunto che occorre chiedere "l'immediata liberazione dei due marò ingiustamente detenuti". "Credo che questa detenzione - ha sottolineato - è ingiusta e illegale secondo le norme di diritto internazionale: nulla può giustificare questa situazione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata