Elezioni, istruzioni per l'uso: come si vota alle politiche

Roma, 24 feb. (LaPresse) - Urne aperte per 50 milioni e 449.979 italiani, chiamati a votare per il rinnovo del Senato e della Camera dei deputati. I cittadini di Lombardia, Lazio e Molise dovranno eleggere anche il Presidente e il Consiglio regionale. I seggi si sono aperti alle 8 e chiuderanno alle 22 di stasera, per riaprire poi domani alle 7. Tutti i risultati saranno consultabili sul sito del ministero dell'Interno.

GLI AVENTI DIRITTO. Per l'elezione della Camera possono votare i maggiorenni aventi diritto al voto, mentre per l'elezione del Senato possono votare coloro che hanno già compiuto 25 anni.

LE SCHEDE. Sia per l'elezione della Camera (scheda rosa) sia per l'elezione del Senato (scheda gialla), l'elettore esprime il voto tracciando con la matita un solo segno (esempio, una croce o una barra) nel riquadro che contiene il contrassegno della lista prescelta. E' vietato scrivere sulla scheda il nominativo dei candidati e qualsiasi altra indicazione.

In Valle d'Aosta (per la Camera e il Senato) e in Trentino Alto-Adige (solo per il Senato) il voto si esprime tracciando con la matita un solo segno sul contrassegno del candidato prescelto o comunque nel rettangolo che lo contiene.

LA TESSERA ELETTORALE. Gli elettori, per esercitare il proprio diritto di voto, devono presentare un documento d'identità e la tessera elettorale. In caso di smarrimento sarà possibile chiederne il duplicato agli uffici comunali, che saranno aperti oggi, dalle 9 alle ore 19, mentre domenica e lunedì, giorni della votazione, per tutta la durata delle operazioni di voto.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata