Elezioni, Berlusconi: Monti si dimetta da senatore a vita

Roma, 4 feb. (LaPresse) - Monti dovrebbe dimettersi da senatore a vita. Lo ha detto Silvio Berlusconi, intervenendo a un appuntamento elettorale e Trieste. La sua richiesta era già stata anticipata dal segretario Pdl Angelino Alfano nel pomeriggio, prima su Twitter e poi in una conferenza stampa: "Monti - ha scritto sul social network - senatore a vita pagato dagli italiani, anziché lavorare per il Paese, offende e insulta gli altri. Si dimetta, non è pagato per offendere". "E' inaccettabile - ha precisato poi in conferenza stampa a Torino - l'atteggiamento di Mario Monti, che da questa mattina insulta e offende Berlusconi. Gli chiediamo le dimissioni da senatore a vita, perché chi è stato chiamato a un così prestigioso incarico, non può essere pagato per insultare avversari politici". "Monti - ha aggiunto - ha avuto una gravissima caduta di stile e lo invitiamo a rinunciare allo stipendio e al seggio di senatore a vita".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata