Dl Sicurezza, Mantero: Incostituzionale e stupido, ascoltare sindaci

Milano, 4 gen. (LaPresse) - "Ecco quello che si ottiene emanando un decreto incostituzionale e stupido, a solo scopo propagandistico, che auspicabilmente sarà smontato dalla Consulta: creare illegalità dove non c'era, ridurre l'integrazione peggiorando le condizioni di vita di italiani e stranieri, far fare bella figura ai sindaci del Pd che hanno contribuito a creare il falso problema dell'immigrazione e ora passano per i paladini dell'integrazione. Filotto insomma...". Lo scrive su Facebook il senatore M5S, Matteo Mantero, a proposito del decreto Sicurezza. Al momento del voto di fiducia, a Palazzo Madama, l'esponente pentastellato, assieme ai colleghi Paola Nugnes, Elena Fattori, Gregorio De Falco e Virginia La Mura, era uscito dall'aula in segno di polemica con il contenuto del provvedimento firmato dal vicepremier, Matteo Salvini. Quel gesto gli costò il deferimento al collegio dei probiviri, che lo scorso 31 dicembre, però, avevano deciso l'archiviazione del suo caso. Ora il parlamentare M5S torna sul tema, assestandosi su posizioni decisamente contrarie a quelle del ministro dell'Interno. "La prossima volta proviamo ad ascoltare i nostri sindaci, come quelli di Roma e Torino ad esempio - scrive infatti sulla sua pagina ufficiale -, che avevano esposto in maniera chiara e non strumentale come stanno facendo Orlando & C. le problematiche che avrebbe causato questo decreto".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata