Dl sicurezza, Conte: Malumori M5S? Responsabilità, attenersi a contratto

Roma, 30 ott. (LaPresse) - Il decreto legge Sicurezza "si espone a un dibattito in aula e quindi ci possono essere delle osservazioni critiche che sono benvenute, ma poi ci deve essere un momento di sintesi politica e tutti coloro che si riconoscono nella maggioranza devono assumere un atteggiamento di consapevolezza e responsabilità". Lo dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in diretta da Nuova Delhi a proposito dei malumori di una parte del M5s al provvedimento. "Questo significa che devono attenersi al contratto di governo. Quando un provvedimento si radica nelle previsioni del contratto di Governo bisogna assumere atti conseguenti". Ma i senatori ribelli devono essere espulsi? "Non spetta a me valutarlo, non sono il leader M5s. Io da responsabile del governo dico che sono legittime le osservazioni critiche ma poi arriva il momento di tirare le fila e concentrarsi sulla conversione del decreto", risponde.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata