Dl Sicurezza, Chiamparino: "Il ricorso? Entro il primo febbraio"

Il ricorso contro il decreto sicurezza "deve avvenire entro il 1 febbraio quindi presumibilmente lo approveremo nella giunta della prossima settimana o quella dopo. Io con questo mi auguro di suscitare un dibattito generale su come viene affrontato e usato strumentalmente il tema per creare paura anziché per aiutare la gente a superare le paure da parte del governo". Così il presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino a LaPresse commentando la decisione di presentare ricorso alla Corte costituzionale al decreto sicurezza. "Quello che ci proponiamo è di sollevare anche una questione - ha aggiunto - questo decreto rischia di avere effetti indiretti su politiche, come la sanità e le politiche sociali, di competenza della Regione. Riteniamo che si siano violate le attribuzione di competenze tra Stato centrale e regioni".