Dl sicurezza, Cei preoccupata: Dubbi costituzionalità su protezione umanitaria

Roma, 27 set. (LaPresse)-  Preoccupazione è stata espressa dai vescovi italiani sul decreto sicurezza di Salvini, che ha avuto l'ok del governo ed è ora sotto la lente del Quirinale. "Per quello che ho letto e potuto approfondire, un decreto dovrebbe fronteggiare un periodo di emergenza. - ha detto il presidente della Cei in una conferenza stampa al termine del Consiglio Permanente- Il nostro (il decreto Salvini ndr) tende ad abolire un permesso di soggiorno per motivi umanitari. Fino ad ora, questa valutazione era concessa alle questure. Con questo decreto, poi, si toglierebbe ai prefetti e ai giudici la discrezionalità nel riconoscere la protezione umanitaria. Inoltre, per eliminare la protezione basta una condanna di primo grado, che non è previsto dalla Costituzione che parla di tre gradi di giudizio".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata