Dl Semplificazioni, ok della Camera alla fiducia con 310 sì e 245 no

Con 310 sì, 245 no e 1 astenuto, il Governo incassa la fiducia sul Dl Semplificazioni. Il via libera definitivo al provvedimento è previsto per giovedì 7 febbraio.

Tra le tante norme contenute nel testo, spicca la moratoria di 18 mesi sulle trivellazioni, su cui Movimento 5 Stelle e Lega hanno trovato un accordo dopo giorni di tira e molla. Ci sono anche nuove linee guida sugli Ncc, l'obbligo di indicare in etichetta l'origine di tutti gli alimenti, e regole sulle case pignorate. Il provvedimento proroga poi il prestito per Alitalia fino a giugno 2019. Viene fermata, infine, la 'tassa sulla bontà': l'Ires per il non profit, quindi, resterà al 12%, e non salirà al 24% come era stato deciso con la legge di Bilancio.

STOP A 'TASSA BONTA'. L'assemblea di Palazzo Madama ha votato all'unanimità (e forse lo farà anche Montecitorio) il blocco alla 'tassa sulla bontà' che era stata introdotta con la scorsa manovra e avrebbe alzato l'Ires al non profit dal 12% al 24%.

TRIVELLE, STOP DI 18 MESI A NUOVE CONCESSIONI. Stop alle nuove concessioni per le trivelle, via libera a quelle già in essere, aumento di 25 volte dei canoni di sfruttamento delle risorse, preparazione entro 18 mesi di un piano di riordino complessivo del tema. Sono questi i termini su cui Lega e M5S hanno trovato l'intesa. La richiesta iniziale del M5S era di aumentare di 35 volte i canoni di estrazione e stoccaggio per tutte le compagnie petrolifere, ma la trattativa con la Lega ha fatto scendere questa cifra a 25. A titolo esemplificativo, attualmente una concessione di estrazione (tecnicamente chiamata 'coltivazione') può costare 58,25 euro per km quadrato. Con l'intesa, si pagherà 1.481 euro per km quadrato (meno dei 2.041 che chiedevano inizialmente i pentastellati).

NCC, NUOVE LINEE GUIDA. Ok ad un primo pacchetto di norme sugli autoservizi pubblici non di linea (il noleggio con conducente, Ncc), dopo violente manifestazioni degli autisti davanti a Palazzo Madama. Le norme prevedono che gli Ncc possano operare in ambito provinciale senza dover tornare sempre in rimessa, lo stop al rilascio di nuove autorizzazioni fino alla piena operatività di un nuovo archivio informatico nazionale che registrerà tutte le licenze, anche dei taxi. In un secondo momento, un decreto del presidente del Consiglio dei ministri definirà le regole per le piattaforme digitali come Uber.

PRESTITO ALITALIA PROROGATO. Ok alla proroga del termine per la restituzione del finanziamento a titolo oneroso concesso ad Alitalia, pari a complessivi 900 milioni di euro. La restituzione dello stesso dovrà avvenire entro trenta giorni dall'intervenuta efficacia della cessione dei complessi aziendali, e comunque non oltre il 30 giugno 2019. 
 

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata