Dl Rilancio, Crimi: Reati caporalato e sfruttamento non saranno mai estinti

Milano, 14 mag. (LaPresse) - "Nel testo originale c'era una norma che prevedeva l'estinzione dei reati degli irregolari che emergono dal nero, ma non distingueva se estingueva anche i reati legati a sfruttamento, caporalato e favoreggiamento immigrazione. Abbiamo modificato il testo e quindi se un'impresa ha in corso procedimenti per questi reati, questi reati non saranno mai estinti". Lo ha detto il capo politico del M5S, Vito Crimi, su Rai News24 parlando delle tensioni degli ultimi giorni sulla parte della regolarizzazione dei lavoratori stranieri nel dl Rilancio.

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata