Dl dignità, ore decisive alla camera
Ore decisive per il decreto Di Maio che sta per essere licenziato dalla Camera. "Nelle commissioni parlamentari abbiamo migliorato il provvedimento, potenziando sia la lotta al precariato che il contrasto all'azzardo e la semplificazione fiscale", ha spiegato il ministro del Lavoro e dello Sviluppo. I partiti di maggioranza hanno respinto gli oltre 400 emendamenti al testo presentati dall'opposizione. Uno di questi, di Leu, chiedeva il ripristino dell’articolo 18, come era stato più volte promesso proprio dallo stesso Di Maio in campagna elettorale: per questo al momento del voto che ha respinto la proposta è partito un applauso ironico della sinistra contro il Movimento 5 Stelle