Dl competitività, Brunetta (Fi): E' provvedimento 'omnibus', Fi dirà no

Roma, 5 ago. (LaPresse) - "Il decreto legge cosiddetto 'competitività' è palesemente incostituzionale. Viola l'articolo 77 (secondo comma) della Costituzione in merito all'uso improprio, da parte del Parlamento, di un potere che la Costituzione gli attribuisce". Lo ha dichiarato il presidente dei deputati di Forza Italia, Renato Brunetta. "Gli interventi introdotti in fase di conversione dal Senato - ha proseguito Brunetta - infatti, sembrano difficilmente riconducibili alle materie originariamente trattate, pertanto si riscontra una qualità legislativa che ancora una volta si pone in contrasto con la giurisprudenza della Corte Costituzionale e con i richiami con cui il Presidente della Repubblica ha invitato il Parlamento a mettere fine alla pratica costante dei decreti non omogenei. Il decreto - ha concluso il presidente dei deputati di Fi - è quindi simbolo di assoluta eterogeneità. Un decreto 'omnibus', che contiene di tutto e di più. Una cosa inaccettabile che non potrà che avere il voto negativo di Forza Italia".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata