Diffamazione, Farina: Sallusti? Io mi sono comportato in modo retto

Milano, 31 ott. (LaPresse) - "In coscienza, lo dico francamente, io mi sono comportato in modo retto". Così Renato Farina del Pdl, ospite di '24 Mattino' su Radio 24 ha parlato della vicenda che ha portato alla condanna al carcere per il direttore del Giornale, Alessandro Sallusti. Farina fu l'autore dell'articolo incriminato con lo pseudonimo di Dreyfuss che è costato a Sallusti la condanna a 14 mesi. "Se Sallusti finisse in carcere mi dispiacerebbe tantissimo - ha aggiunto Farina - ma di certo ho superato l'idea di sentirmi in colpa per questo. Sallusti mi ha definito 'uno stronzo e un doppiogiochista': non voglio replicare, ricordo che lui però ha anche definito i senatori 'cialtroni' che pure è peggio di stronzi. Lui sta combattendo una battaglia e nelle battaglie tante volte si usano proiettili che sono 'fuoco amico'. Non so darmi spiegazioni di queste cose che ha detto. Sì, è vero, gli ho causato dei guai. Ma nello stesso tempo lui ha accettato di farsi carico di queste cose ed è un po' strano che alla fine uno presenta il conto". Alla domanda se non si senta male a contribuire a mandare in carcere una persona, Farina ha replicato: "Esiste qualcosa di peggio del carcere che è la reputazione delle persone. Io sono detestato e ora si aggiunge il carico di uno che rischia di finire in carcere e di fatto dà la colpa a me. Non è bello per la mia reputazione. Dovreste stimare il fatto che io non mi metta a inveire".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata