Di Pietro: Non sciolgo l'Idv, collaboreremo con Grillo

Roma, 5 nov. (LaPresse) - "L'Idv è stata accoltellata alla schiena". Lo dice il leader dell'Italia dei valori Antonio Di Pietro in un'intervista a Repubblica spiegando che "nel sistema politico attuale ci sono formazioni che non vedono l'ora di liberarsi" del suo partito. "Dentro il Pd - prosegue - ci sono due gruppi, uno dei quali vuole accordarsi con l'Udc di Casini e mandare a monte il progetto riformista". Di Pietro, comunque, non pensa di sciogliere l'Idv e formare un nuovo partito: "Il progetto politico dell'Idv è in primo luogo quello di ricostruire un'alleanza programmatica di centrosinistra che ha come base la foto di Vasto". A proposito di Beppe Grillo e del suo Movimento 5 stelle, Di Pietro spiega che non ci sono accordi elettorali ma che spera "di poter collaborare per il bene del Paese e all'interno delle istituzioni". Un commento anche sulla vicenda delle 56 case che ha sollevato molte polemiche dopo la puntata di Report di domenica scorsa: "Non ho e non ho mai avuto 56 case e quelle poche che ho le ho pagate con i miei soldi e non con quelli del partito, e chi ha detto una simile calunnia ne risponderà davanti ai giudici".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata