Di Pietro: Berlusconi come Saddam e Gheddafi per attacamento a potere

Roma, 3 nov. (LaPresse) - "Quando paragono Berlusconi a Saddam e Gheddafi non mi riferisco certo alla fine cruenta che hanno fatto alla spasmodica voglia di rimanere attaccati al loro potere anche quando dovrebbero rendersi conto, come qualsiasi persona sana di mente, che c'è un momento in cui si deve scendere dal piedistallo e capire che è finita un'epoca politica". Lo afferma il leader dell'Idv, Antonio Di Pietro, a margine del convegno 'Cara polizza addio' sulla legge anti frodi assicurative allo studio della X commissione del Senato.

Secondo il presidente dell'Italia dei valori "nella maggioranza stessa ci sono parlamentari che votano la fiducia e che dicono che non hanno più nulla da dire e dare a questo paese e però restano attaccati là per motivi personali. Questo - si chiede Di Pietro - è o non è un atto di arroganza e di discredito istituzionale?".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata