La frecciata di Di Maio a Salvini: "Visita a Corleone? La mafia si elimina dando l'esempio"

(LaPresse) “Cosa significa mettere da parte il caso Siri? Che si deve dimettere da sottosegretario e se non lo fa chiederemo ancora con più forza all’interno del governo che questo avvenga. Lo dico anche al presidente del Consiglio”. Sono le parole del vicepremier Luigi Di Maio in visita alla Sinagoga di Roma per prendere parte alle celebrazioni per il 74esimo anniversario della Liberazione dal nazifascismo. “Puoi andare pure a Corleone a dire che vuoi liberare il Paese dalla mafia - ha aggiunto il leader Cinque Stelle riferendosi agli impegni di Salvini per il 25 aprile - ma per farlo devi evitare che la politica abbia anche solo un’ombra legata a inchieste per corruzione e mafia. La mafia la elimini se prima di tutto dai l'esempio”.