Di Maio infierisce su Alfano: "Si doveva dimettere in quanto Alfano"
"Mica c'era bisogno di una indagine per chiedere le dimissioni di Alfano... Alfano di doveva dimettere in quanto tale, ne aveva fatte già abbastanza". Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio, spiegando che Matteo Salvini, nonostante l'indagine giudiziaria che lo riguarda, deve continuare a svolgere il suo lavoro di ministro. "Ora è un privato cittadino, non voglio infierire su di lui, ha scelto di non candidarsi come pochi altri - ha aggiunto - All'epoca ogni motivazione era buona per mandare a casa Alfano"