Di Maio: "Inaccettabile che Confindustria difenda il gioco d'azzardo"
Sul decreto Dignità "Confindustria la pensi come vuole, ma una cosa è totalmente sbagliata e non posso assolutamente condividerla, è che addirittura difenda il gioco d’azzardo e la pubblicità sul gioco d'azzardo dopo tutto il male che hanno fatto agli italiani". Così il ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico, Luigi Di Maio, a margine del suo intervento in commissione Lavoro e Finanze alla Camera sul decreto Dignità. Il vicepremier è poi tornato a parlare delle stime dell'Inps che ha previsto 8mila posti di lavoro in meno derivanti dalla stretta sui contratti a tempo determinato: "Non credo ci sia una polemica, credo ci sia una differenza di vedute sulle stime che ha fatto l'Inps su questro decreto"