Di Maio: Disponibile a candidarmi premier per M5S, priorità vitalizi
E sui migranti accusa: "Renzi ha delle responsabilità pesantissime"

"Se gli iscritti dovessero decidere per me io sarò disponibile" a candidarmi come premier. Il vicepresidente della Camera del Movimento Cinque Stelle, Luigi Di Maio, esce allo scoperto in un'intervista al Corriere della Sera, nella quale sottolinea che però "ora la nostra priorità è il blocco dei vitalizi. Il Pd farà il suo solito gioco di prestigio. E anche Berlusconi, che finge di voler aiutare i pensionati, poi vota contro il taglio dei vitalizi. Una vergogna". Di Maio non perde l'occasione per una stoccata a Matteo Renzi sui migranti: "Ha delle responsabilità pesantissime", accusa, "l'ex ministro Mauro ha ricordato senza mezzi termini che furono Renzi e Alfano a sottoscrivere un accordo 'che ci garantisse maggiore flessibilità sui conti pubblici in cambio di una accoglienza unilaterale dei migranti'. Ora provano a mettere delle pezze ma con pessimi risultati. E mi sono vergognato di Minniti che è andato a Tallinn con toni minacciosi e poi è tornato con la promessa di nuovi hotspot". Un Di Maio candidato premier in pectore che lancia il M5S verso Palazzo Chigi:  "La sfida della Sicilia è la sfida del Movimento al governo del Paese: vogliamo prenderci la responsabilità di mettere a posto la Regione".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata