Delrio: Salerno-Reggio sarà vittoria contro criminalità organizzata
Per il ministro: "Lo Stato è capace di fare le cose che promette"

 "La Salerno-Reggio Calabria è una storia di insuccesso, di un Sud che non ce la fa. Secondo noi sarà davvero percorribile a quattro corsie entro il 22 dicembre in piena sicurezza. Mostreremo che la criminalità organizzata ha speculato sulla Salerno-Reggio Calabria: lo Stato è capace di fare le cose che promette". Così il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, intervistato ad 'Agorà' su Rai3.

Il ministro ha inoltre sottolineato come "la priorità assoluta sial'alta velocità al sud, tra Napoli e Bari, tra Napoli e Palermo e in Sicilia". Delrio ha ricordato l'importanza del completamento del "corridoio europeo di ferro, merci e strada. L'Italia - ha detto - deve completare la rete dell'alta velocità anche sotto Salerno".

IO SEGRETARIO? ASSOLUTAMENTE NO. "Candidarmi alla segretaria del Pd? No, assolutamente" ha detto il ministro in merito al suo futuro se al referendum sulla riforma costituzionale dovesse vincere il 'no'. "Io faccio un mestiere che mi piace, sono medico e ricercatore universitario - ha aggiunto - se vince il 'no', Renzi consegnerà le sue dimissioni al presidente della Repubblica, che deciderà cosa fare".

© Copyright LaPresse - Riproduzione Riservata